Archivio di aprile 2013

Allievi vittoriosi a Bergamo 24-4

La squadra, priva dell’infortunato Leo Paone, ha svolto
egregiamente il suo dovere, vincendo per 24-4 contro un Bergamo generoso ma
ancora un po’ immaturo.

La partita ha visto fin da subito l’indiscussa superiorità
degli allievi Ares. Ogni attacco è stato molto lungo tanto da mandare spesso in
battuta tutti i giocatori.

Giusto ricordare tutti i nostri scesi in campo Andrea C,
Andrea I, Filippo, Umberto, Mattia, Michele, Federico, Leonardo G, Francesco,
Pietro, Stefano.

Il Bergamo ha dovuto sostenere i nostri attacchi con gran
fatica e con l’impegno soprattutto della catcher Sara (n. 39) che ha avuto  la soddisfazione di fare due punti.

In difesa per noi non si sono viste cose eclatanti a parte
due eliminazioni con presa al volo in prima base (2 da parte di Filippo e 1 da
parte di Stefano).

Da segnalare l’esordio di Michele e l’ottima prova della
batteria formata da Andrea C. in veste di lanciatore e di Pietro a ricevere. La
coppia si è poi scambiata i ruoli al quinto inning, commettendo forse qualche
errore in più ma lasciando vedere alcuni ottimi strike di Pietro e un paio di
prese “acrobatiche” di Andrea.

Una partita divertente, 
con una squadra che sta crescendo in maturità e sicurezza, giocata in un
clima sereno con gli amici del Bergamo che hanno fatto cosa gradita proponendo
al termine salamelle e panini per tutti!

Gli allievi ARES giocano bene ma non vincono sul campo del Milano46

7 aprile 2013

 

Gli allievi Ares
giocano bene ma non vincono sul campo del Milano 46.

 

In una mattina inizialmente fredda e umida gli allievi Ares
sono scesi al mitico Kennedy per incontrare gli allievi del Milano46.

Il primo inning porta subito i nostri in testa con i punti
realizzati da Andrea Capellano e Leo Paone grazie a una bella valida di Umberto
Neviani.

In difesa parte la batteria ormai consueta costituita da Leo
Paone sul monte di lancio e Pietro Pezzoli a ricevere. Il Milano chiude
l’inning senza punti grazie a due strike out di Leo e una presa al volo di
Umberto in seconda base.

Nel secondo inning il la squadra di casa rimonta e pareggia
per una base rubata e un fallo del lanciatore (balk) che porta a casa l’uomo in
terza.

Nel terzo inning di nuovo l’Ares in vantaggio grazie a un
altro balk che porta Leo Paone a casa-base. Da segnalare in difesa  un’altra bella presa al volo di Umberto.

Nel quarto inning Filippo Cavallari fa punto dopo avere
rubato seconda e terza base, su una battuta di Andrea Capellano e il Milano
accorcia le distanze con un punto.

Dal quinto inning Andrea Capellano va sul monte di lancio e
Leo Paone dà il cambio a Pietro come catcher.

Il Milano va in vantaggio portando a casa due punti ma i
nostri riescono a chiudere l’inning eliminando il corridore “intrappolandolo”
tra la prima e la seconda.

Un sesto inning molto concitato chiude la partita con il
vantaggio del Milano: infatti nella prima parte l’Ares torna in vantaggio con
due punti realizzati da Stefano Ambrosin 
e Gabriel Real Sanchez ma viene rimontata e superata dal Milano che
porta a casa due punti, concludendo la partita sul 7 a 6.

Malgrado il risultato non premi i nostri campioni, Fabio (e
oggi Afro giunto a dare manforte per l’assenza di Danny) può essere soddisfatto
per la prestazione di tutta la squadra.

Belle in particolare le prove di Umberto Neviani e di Leo
Paone che si fa sempre più autorevole sul monte di lancio, ma si dimostra molto
concreto anche in attacco.

Una partita divertente da seguire, una sconfitta decisamente
immeritata per l’Ares: i nostri hanno dato prova di un bel gioco sia in attacco
che in difesa che ci fa ben sperare per il prosieguo del  campionato.