Archivio di giugno 2012

L’Ares illude ma cede per 6 a 12 ad un Senago più motivato.

Nel recupero dell’ultima giornata d’andata l’Ares (0-6) affronta Senago (1-5) sul suo “mini” diamante.

Partono bene i nostri ragazzi: preso al volo dall’interbase Ambrosin apre le danze Leo Paone con un doppio, poi singolo di Alessio Sicari. singolo di Filippo Cavallari, Alessandro Torri batte in diamante (a punto Paone) e viene eliminato Sicari in terza ma un doppio di leo Viarigi porta a casa Paone e Cavallari.
Ares già a 3 punti dopo un solo attacco con ben 4 valide di cui due extrabase.
Senago parte bene con un singolo di Rotondo, poi il partente Leo Viarigi tiene a bada le mazze di Senago con un K, preso al volo da Francesco Bonzi Manfrin, due basi ball e un lanzio pazzo portano a punto Rotondo. K Arcelli e 3-1 per l’Ares.

Nel secondo inning viene preso al volo Capellano, poi singolo di Ambrosin, K Paone e scelta difesa per Alessio Sicari (eliminato Ambrosin in seconda).
Rimonta invece Senago con 3 valide, 3 basi ball e un colpito da parte di Leo Viarigi. Ares 3, Senago 5.

Nella terza ripresa singolo per Cavallari (2 su 3 quest’oggi per lui) che però si infortuna la mano ma stoicamente (siamo solo in 9 in questa trasferta) giocherà tutta la partita. poi K Torri (mai in partita, per la prima volta nel campionato non batte nemmeno un valido) ancora un doppio per Leo Viarigi (mai così in palla finora), base a Pezzoli e due scelte difese (Bonzi e Capellano) portano a 5 i punti Ares.

Sale sul monte Leo Paone e inizia alla grande (K Paltanin e Sparesato), ma due basi e un errore difensivo portano altri due punti in casa Senago. 7 a 5 per loro.
Pessimo l’attacco Ares (K Ambrosin, F3 Paone, base a Sicari e K Cavallari ancora dolorante) mentre Senago grazie a 3 valide posrta a casa altri 3 punti.

Sul 10 a 5 la partita è praticamente finita, all’Ares rimarrebbe solo segnare 5 punti nel 5° attacco ma rimangono ancora a zero (K Torri e Viarigi, eliminato in prima Andrea Capellano) mentre Senago porta un altro punto a casa grazie a due singoli nonostante l’ottimo rilievo di Andrea Capellano (2 SO).

Si gioca comunque anche il sesto inning che vede sia l’Ares che Senago segnare un punto a testa: finisce 12 a 6 per i padroni di casa.

Nell’Ares si distinguono Leo Viarigi e Leo Paone (2 doppi a testa) e Filippo Cavallari (2 su 3 nel box e due buoni out al volo). Buono lo score delle valide (10 a 8 per Senago) e buona la prova sul monte di Andrea Capellano.

Tra 3 giorni la rivincita per l’ottava ed ultima giornata al Saini Field.
Sarà l’ultima occasione per agguantare una vittoria.
C’mon Ares!!!!

Allievi vittoriosi nell’amichevole-derby contro il Milano46

Sabato 16 giugno, nel glorioso stadio Kennedy (vero tempio del baseball milanese, lì furono vinti gli scudetti dell’Europhon Milano e le coppe e supercoppe della Mediolanum Milano) sono scesi in campo i nostri ragazzi per affrontare gli allievi del Milano46, la società erede di quelle indimenticabili squadre.

Gli allievi del Milano46 sono molto giovani e per i nostri ragazzi, abituati ad avversari tostissimi come Royals Codogno, Bulldogs e Bollate è stato abbastanza semplice portare a casa una netta vittoria per 20 a 6.

Sul monte di lancio si sono avvicendati Leo Paone, Andrea Capellano, Leo Viarigi e Alessandro Torri. Ma oltre a loro tutta la squadra ha giocato bene, belle valide da parte di Alessio Sicari, Pietro Pezzoli e Filippo Cavallari, autore anche di una bella presa al volo e conseguente doppio gioco in prima base.

Comunque tutta la squadra ha funzionato ed è stata sicuramente un’amichevole ideale per testare posizioni nuove, come Francesco Bonzi in seconda base e lo stesso Filippo Cavallari in prima, specie pensando alla prossima stagione.

Arrivederci a mercoledì 20 giugno, dove alle 18 i nostri allievi incontreranno il Senago.
C’mon Ares!

(foto Donatella D’Angelo ©)

Allievi mai in partita con la capolista Codogno, ma alcune cose belle si sono viste comunque.

Gli allievi Ares sendono in campo sullo strepitoso diamante di Codogno (probabilmente il più bello di tutto il girone) per affrontare i capolista Royals (5W – 0L).
Per i nostri ragazzi l’inizio è davvero ostico, tre uomini-tre out nel primo attacco Ares (K Pulici, out 4-3 Capellano, K Cavallari) e partenza difficile per Andrea Capellano, che dopo 4 basi ball viene sostituito da Leo Viarigi per sistemarsi all’interbase (dove farà cose davvero egregie). Leo inizia alla grande con due K ma incassa anche due valide (un singolo di Anelli e un doppio di Gazzola) che portano a 5 i punti dei Royals.

Nel secondo inning Torri batte una rimbalzante molto velenosa che gli permette di giungere salvo in prima senza che la difesa dei Royals commetta errori.
Poi ruba la seconda, raggiunge la terza mentre Leo Paone batte in diamante e viene eliminato in prima 4-3.
È poi SO Pietro Pezzoli ma a questo punto è in battuta Alessio Sicari che batte un bel singolo sull’esterno centro che porta a casa Alessandro: 5-1 per i Royals.
Nella parte bassa del secondo inning ancora scatenate le mazze di Codogno: ben 5 valide portano a 10 il bottino di Codogno, nonostante una bellissima eliminazione 6-3 effettuata da Andrea Capellano e un bell’out 3-4 con efficace copertura di Leo Paone in prima base.
Insomma, buone cose da parte dell’Ares, ma quello dei Royals è attacco davvero incontenibile.

Nel terzo inning ancora solo tre uomini in battuta per l’Ares (K leo Viarigi, out 4-3 Stefano Ambrosin e K Francesco Bonzi) e i Royals segnano altri 3 punti grazie a tre valide ma ci sono anche tre out di spessore eseguiti dalla difesa Ares: una bella eliminazione al volo su pop fly da parte di Pietro Pezzoli, un out in prima Paone-Torri e una bella presa al volo ancora di Andrea Capellano.

La parte alta della quarta ripresa è quasi la fotocopia del primo attacco: out 6-3 Martino, out in prima Andrea Capellano e SO Filippo Cavallari.
I Royals invece si portano sulle basi cariche grazie a un doppio battuto da Speziali e due basi ball concesse da Leo Viarigi, ma una straordinaria giocata di Andrea Capellano permette all’Ares di realizzare una giocata di un baseball di ottimo livello: out 6 il corridore Anelli e 6-3 Pozzoli: double play!
Chiude bene poi Leo Viarigi con un K su Scalzotto (3 i K per Leo contro un attacco davvero super).

Il 5° inning vede finalmente l’Ares svegliarsi: nonostante l’infortunio alla spalla di Alessandro Torri, poi K, Leo Paone batte un bel singolo, poi il pitcher avversario concede 4 basi ball e Leo Paone entra a punto.
I Royals perà non mollano e nel loro quinto attacco battono ben 6 valide al subentrato Leo Paone (Capellano si sposta dietro casa base e Leo Viarigi, dopo ben 100 lanci, diventa interbase) ed è ancora big inning per i Royals, nonostante un bell’out al volo effettuato da Martino Pulici.

Nel sesto e ultimo attacco l’Ares finalmente decide di pungere: apre le danze un bellissimo doppio di Leo Paone (2 su 3 per lui), poi un singolo battuto da Pezzoli, poi 5 basi concesse dal rilievo di Codogno e uno SO palla mancata su Filippo cavallari fanno il resto: 4 punti per l’Ares che portano finalmente il buonumore nel dugout rossoblù e fissano il punteggio sul 21 a 6.

Tra i migliori si segnalano sicuramente Leo Paone (2/3 con un doppio), Andrea Capellano in difesa e l’ottima e generosissima prova di Leo Viarigi sul monte.

Per chiudere il campionato ci rimangono due partite contro Senago dove crediamo di poter vedere il concretizzarsi di tutti gli sforzi di Fabio e Danny.
C’mon Ares!

Dopo 5 partite si comincia a parlare di statistiche.

Dopo aver incontrato Bulldogs (2), Royals, Bollate1959 (2) possiamo cominciare  a guardare con attenzione le statistiche per scoprire i punti più forti e quelli da migliorare dei nostri ragazzi.
(Ricordiamoci che tutte le medie percentuali nel baseball sono espresse in millesimi.
ad esempio una media battuta di .333 significa che un giocatore batte valido al 33.3%.)

Cominciamo dalla battuta, dove la media percentuale vede solo due atleti oltre .300
Nello specifico guida la classifica il più esperto (al secondo anno con gli allievi) Alessandro Torri con un ottimo .538 (7 su 13 con 3 doppi), segue Martino Pulici con .333 (3 su 9).
In netto miglioramento il rendimento di Andrea Capellano: .267 (4 su 15 con un doppio).
Seguono, decisamente distaccati, Stefano Ambrosin e Umberto Neviani entrambi a .167 (1 su 6), poi Leonardo Paone e Francesco Bonzi con .111 (1 su 9). Chiude Leo Viarigi con .077 (1 su 13).
Mancano ancora allappuntamento con la valida Pietro Pezzoli, Filippo cavallari e Alessio Sicari, il nostro rookie.
Anche i punti battuti a casa vedono in testa Alessandro Torri con 3 RBI.
La media battuta di squadra è assai deludente: .190 (19 valide su 100 turni).

la graduatoria dei  “ladri” Ares vede al comando Andrea Capellano con 9 basi rubate, segue Leo Paone con 8 e a pari merito Alessandro Torri e Leo Viarigi con 7.

In difesa i nostri top fielder sono Pietro Pezzoli, Martino Pulici, Umberto Neviani e Alessio Sicari tutti e quattro ancora a zero errori (1000), segue il prima base Alessandro Torri con .944 e un errore commesso.
Più in difficoltà appare l’angolo caldo del diamante (quello sicuramente più esposto alle battute “difficili” e alle eliminazioni per niente scontate), dove Leo Paone e Leo Viarigi sfoggiano rispettivamente .692 e .538.

Sul monte abbiamo solo tre pitcher utilizzati in queste 5 partite. Nessuna vittoria per loro ma molto interessanti i 20 strike out messi a segno da Andrea Capellano in 12.0 riprese a fronte di solo 12 basi ball concesse.
Andrea guida anche la classifica dedicata ai punti guadagnati sul lanciatore, con 9.50 (significa che lascia al line up avversario mediamente 9.5 punti ogni 9 inning).
La media ERA dell’Ares è 11.9.

A Cernusco Ares ancora sconfitta: non bastano un Capellano e un Torri in gran forma per piegare i Bulldogs

A Cernusco è di scena la seconda giornata del girone di ritorno che vede affrontarsi gli allievi Ares (0-4) e i Bulldogs (4-2).

Parte bene l’attacco Ares con 3 punti segnati:
Singolo per il leadoff Paone, K Capellano, base per Torri, K Viarigi, base ball anche per Pezzoli, entra a casa Paone su un lancio pazzo,  poi una battuta in diamante di Stefano Ambrosin spinge a casa sia Pezzoli che Torri.
L’attacco dei Bulldogs però non sta a guardare: 3 valide portano a 4 i punti dei Bulldogs, nonostante i due K ottenuti da Andrea Capellano e una bella presa al volo all’esterno sinistro del sempre più sicuro Martino Pulici.

Ancora Ares sugli scudi nella parte alta del secondo inning:
due singoli di Pulici e Capellano apparecchiano le basi per il bel doppio battuto da Alessandro Torri: 2 RBI e Ares ancora in vantaggio 5-4.
Cernusco però pareggia subito grazie a un errore che porta a casa Rigoldi, ma si segnalano ancora due K per Capellano (gran prestazione oggi) e una bella eliminazione 6-3 Paone-Torri  sul temutissimo Randy Cuevas.
Lo stesso Randy sale sul monte nel terzo inning e per l’Ares sono dolori:
tre K consecutivi su Ambrosin, Neviani e Bonzi, con solo 12 lanci.
Poi buona difesa Ares, con ancora tre K per Andrea Capellano, ma Ares che ha le polveri bagnate e rimane a secco anche nel quarto inning, K Pulici, 1-3 Paone, eliminato dal prima base Capellano.

A questo punto siamo 5-5, dopo 4 attacchi Ares e 3 dei Bulldogs.
Ma i Bulldogs hanno più benzina nel motore e totalizzano 5 punti (2 le valide) anche grazie a qualche disattenzione del diamante (2 errori Viarigi, 1 Paone).
Poi Ares che cerca di reagire, ma alla velocità di Randy risponde a tono solo Alessandro Torri con un bel doppio (2 su 2 per lui oggi, con due doppi), ancora K Viarigi e Pezzoli.

Sul 10 a 5 sale sul monte Leo paone ma cernusco non si distrae:
l’Ares si porta sui due eliminati a basi cariche dando l’impressione di una bella reazione ma due fuoricampo interni consecutivi, di De Nicolò (grande slam) e Cuevas (1 punto) portano a 15 i punti dei Bulldogs.

Rimane il tempo per il saluto e per l’impressione di aver visto, come contro i Royals, una grande squadra per due terzi di partita.

I migliori nel box:
Torri 2/2 (2 doppi), Pulici 1/2, Capellano 1/3, Paone 1/3
Sul monte Andrea Capellano mette a segno ben 8 S.O.