Archivio di aprile 2012

Ares sconfitta in casa 11 a 6 dai Bulldogs di Cernusco

Grande giornata di baseball al Saini oggi.
Si affrontano gli allievi di Ares Milano e Bulldogs Cernusco sul Naviglio.

Parte sul monte Leo Viarigi che concede due basi ball e ottiene due strike out. I Bulldogs, piazzano 2 punti, grazie ad una tattica molto aggressiva sulle basi.
Sul monte dei Bulldogs Randy Cuevas che tiene l’Ares a secco con Pezzoli K, capellano eliminato 1-3 e Bonzi ancora K.
Nel secondo attacco solo un punto per gli ospiti, un K e due belle eliminazioni in base. Nell’attacco Ares batte valido Torri (1 su 3 per lui), vanno invece strike out Sicari e Pulici, Torri arriva a punto su lancio pazzo. Leo Viarigi batte un bel singolo ma è colto rubando successivamente.
La terza ripresa vede gli ospiti ottenere una base ball, francesco Bonzi ottiene un bell’out al volo, un singolo di Cereda porta a punto Rigoldi ed è lo stesso Cereda a segnare il 5° punto. Scende dal monte Leo Viarigi (4K per lui, una valida subita) e sale Andrea Capellano che chiude con un’eliminazione 1-3 e un K.
l’attacco Ares (K paone, in base su errore Neviani, out 1-3 Pezzoli, valida di Capellano, BB per Bonzi mette Alessandro Torri in battuta con due out e basi cariche. Alessandro si fa un po’ prendere dall’emozione, complice anche il calore del pubblico ed è eliminato al piatto.
Nella quarta ripresa dilagano i Bulldogs, con 5 punti causati da errori difensivi (Cuevas colto fuori base raggiunge salvo la seconda base dopo una drammatica trappola mentre Di Matteo è salvo in prima per uno strike out palla mancata. A poco valgono altri due K messi a segno da Capellano. si va quindi sul 10 a 1.
L’attacco Ares vede K Alessio Sicari, out al volo Leo Viarigi e un bel singolo di Martino Pulici (2 su 3 per lui in questo campionato) reso vano da un tentativo di rubata in terza base che lo vede eliminato dal catcher di Cernusco.
I Bulldogs arrotondano poi con Cuevas (2 su 2, ottimo anche in battuta) che nonostante i due strike out sui battitori successivi riesce a raggiungere casa base causa due lanci pazzi.
Finalmente arriva la riscossa Ares nel quinto attacco: base per paone, singolo di Neviani, Cavallari batte in diamante ma la difesa non riesce a giocarlo, strike out Capellano, base a Bonzi e K palla mancata per Torri. Entrano 5 punti che portano il punteggio ad un più onorevole 11 a 6.

Homeless vs Ares genitori e figli: l’amichevole che non ti aspetti.

Finisce 15 a 3 per “i grandi” (ma solo 8 valide a 7) la sfida che mette di fronte una squadra amatoriale (gli Homeless) a una rappresentativa formata da allievi Ares e da alcuni genitori.
Per alcuni papà si tratta della prima volta in assoluto con mazza e guantone, alcuni di loro si tolgono addirittura la soddisfazione della valida.
Tra i nostri giovani atleti si distinguono soprattutto la grinta di Andrea Cappellano, riconosciuto anche dagli avversari come un concentrato di qualità e cattiveria e la precisione sul monte di Leo Paone, capace di portare a casa ben 4 K in due riprese contro un line up di adulti.

7 le valide in tutto per l’Ares e grande divertimento per tutti, vista l’atmosfera rilassata e gli sfottò che i due dugout si rivolgevano per darsi la carica.
Un evento che speriamo di poter ripetere in occasione del prossimo turno di riposo del campionato allievi.

c’mon Ares!

L’opening day non sorride agli allievi Ares battuti 17 a 7 da un solido Bollate1959

Ottima prestazione dei pitcher ospiti, Torri in particolare (7 SO).
Tra i nostri ragazzi spiccano Martino Pulici, Stefano Ambrosin, Leo Viarigi sul monte (4 SO) e Alessandro Torri, autore di un doppio.
Ma non basta.

Il debutto degli allievi in campionato è decisamente impegnativo: scende al Saini Field il Bollate1959, vincitore del girone nella scorsa stagione.
Gli allievi scendono in campo al completo, con Alessio Sicari RF, Francesco Bonzi CF, Filippo Cavallari LF, Andrea Cappellano SS, Leonardo Paone 3B, Umberto Neviati 2B, Alessandro Torri 1B, Pietro Pezzoli C e sul monte Leonardo Viarigi.

Leonardo ha una bella palla velocee parte alla grande con uno strikeout sul leadoff di Bollate Bortolomai.
Poi un colpito, una bella eleiminazione al volo da parte di francesco Bonzi, un singolo (Bresciamini), due basi ball e un altro K (Crescenzi). Sono purtroppo due lanci pazzi a causare i 3 punti subiti.

In attacco per l’Ares trova un Torri scatenato: 3 strike out sui primi tre uomini del lineup pezzoli, Bonzi e Cappellano.
Il secondo inning vede ancora due K per l’ottimo Leo Viarigi ma 3 basi ball e un singolo (Borrini) portano a 8 i punti di vantaggio per Bollate.
Ares ancora a secco nel secondo attacco con uno strike out palla mancata (Cavallari), un errore difensivo su leo Viarigi e tre K (Sicari, paone, Neviani) che rendono sontuosa la prestazione di Torri.

Nel terzo inning sale sul monte Paone (2 K per lui: Pirrello e Bresciamini) mentre Leo Viarigi va a coprire la terza base.
Ancora 5 punti per Bollate che portano il vantaggio a 12 punti.

La riscossa tardiva parte col terzo attacco: singolo sull’esterno sinistro per Alessandro Torri, errore dell’esterno centro su volata di Pietro Pezzoli, base ball a Bonzi, K Andrea Cappellano, singolo per Ambrosin e eliminazione in prima per Leo Viarigi. Ma sono 2 punti che portano sul 12 a 3 il risultato. Bollate però si fa sentire nel 4° inning con altri 5 punti (compreso un homerun interno) e all’Ares non basta un buon attacco (doppio per Alessandro Torri, K Pietro Pezzoli, base ball a Francesco Bonzi, ancora K Andrea Cappellano e un singolo per Stefano Ambrosin) per capovolgere il match.
Finisce 7 a 17 per Bollate.
W Torri (Bollate)
L Viarigi (Ares)

K: 6 Torri (Bollate), 4 Viarigi (Ares), 2 Paone (Ares)
Battuta: 2/2 Torri (Ares, un doppio), 1/1 Pulici (Ares), 1/1 Ambrosin (Ares)

Tutte le medie su

https://www.gamechanger.io/game-4f77fda7733201045f000026/stats